Marzo 2022

Positivi, propositivi, allenàti

Siete carichi? Siete pronti? Inizia un mese fantastico, tutto dedicato alla Quaresima. Che non è un momento triste e doloroso, ma positivo e propositivo. Estraete la tuta da ginnastica: inizia l’allenamento.

Positivi

La Quaresima è il momento più forte dell’anno: lungo e impegnativo, troppe volte è stato visto come pieno di no e di rinunce, troppe volte anche ai nostri ragazzi abbiamo proposto un’immagine della vita cristiana triste e non attraente e non abbiamo fatto un bel servizio al Vangelo della gioia, che anche in Quaresima continua ad essere una Buona Novella. La Quaresima è una preparazione all’annuncio kerigmatico della Pasqua: il Signore è vivo, il Signore è risorto. Non può essere il tempo dei «No», ma deve essere un tempo riempito di «Sì» generosi e carichi di gioia, un tempo in cui essere positivi, ottimisti e carichi.

Propositivi

È il momento in cui scatenare la fantasia, quella che cerca ogni modo di comunicare, di farsi capire, di mettersi in contatto con le nuove generazioni, così diverse e sorprendenti. È un tempo di memoria (e ricordarci come eravamo da bambini non fa mai male) che si proietta nel futuro, che non ripete pedissequamente i percorsi già fatti, che sono ormai obsoleti, aridi, sterili. Anche se ci pare strano, si impara ad accogliere il nuovo senza spaventarsi, a progettare e pensare, meditare e discernere, ringraziare e offrire.

Allenàti

La Quaresima è un allenamento che non ha davanti agli occhi la fatica, ma il trofeo e la vittoria, per cui nulla ci può scoraggiare.
Cristo ha vinto la morte e ci ha ridonato la vita non con una bella passeggiata in montagna, ma salendo il monte Calvario carico della croce. Ma mi piace pensare alla